Eurochocolate fuori dai soliti percorsi: arte e cioccolato

Se avete già consumato la pietra dura delle vie principali del cioccolato perugino, se non ne potete più dei ritornelli che si ripetono inarrestabili dagli altoparlanti, è arrivato il momento di fuggire dalla calca e di rifugiarsi in un borgo magico e sereno, dove Eurochocolate è presente con toni più pacati e con meno ressa. Al Borgo Bello quest’anno Eurochocolate è arrivata con un banchetto in piazza Giordano Bruno che, nel weekend, offre al viandante smarrito non solo una fetta di pane e cioccolata ma anche l’indicazione indispensabile per raggiungere il centro della città (l’acropoli) dove si svolge la lunga serie di bancarelle al cacao.

Chi si ferma qualche minuto qui al borgo, però, non rimarrà deluso. Innanzitutto affacciatevi alle vetrine de La pianta del tè in corso Cavour 104 e chiedete: quando c’è la degustazione? Perché a orari definiti da Luciano (uno dei più grandi esperti di tè italiani, fondatore del marchio La pianta del tè) ci sarà l’occasione di assaggiare un liquore al cioccolato. Se davvero siete venuti qui per assaggiare il liquore, non perdete l’occasione di chiedere informazioni sugli altri prodotti, perché tra té al cioccolato (una bevanda squisita che associa le proprietà del tè al gusto del cioccolato senza gli effetti indesiderati – vedi calorie – di una ciccolata calda), zucchero aromatizzato e vere e proprie prelibatezze, scoprirete un mondo meraviglioso di suggestioni e sapori.

Un’altra tappa imperdibile, sempre procedendo verso l’arco che sta in fondo a Corso Cavour, è la piadineria La piadina romagnola. Qui si fa la piadina secondo l’antica ricetta romagnola. E se già è buona una piadina tradizionale, figuriamoci come può essere la piadina alla Nutella. Un consiglio: lasciateli sbizzarrire negli accostamenti: tra granelle di nocciola, cocco, frutta, la vostra piadina potrebbe lasciare stupiti anche loro.

Già che siete qui al Borgo Bello, quattro passi in giù, lungo Borgo XX Giugno, e troverete la galleria d’arte il Gianicolo, dove fino al 15 novembre sarà possibile visitare la bella mostra dedicata a Franz Borghese, di cui parleremo in un articolo a parte (ma se siete qui per Eurochocolate approfittatene, perché la pittura di Borghese è di una tale sanguigna fisicità da lasciare a bocca apera anche i più distratti).

E se l’arte per voi dovesse essere il giusto companatico per una fetta di pane e cioccolata, fate un salto anche al Bar Cavour, dove resterà allestita per tutto il mese di novembre la mostra delle opere di Irene Urbani.

Marco Morello di supersalute.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...